Pucci Emilio

Emilio Pucci
1914 - 1992

Emilio Pucci (Napoli, 1914 - Firenze, 1992) si avvicina occasionalmente alla moda, guadagnandosi apprezzamenti prima negli Stati Uniti che in Italia. Appartiene a tutti gli effetti alla generazione di creatori di moda che traggono dal passato la propria fonte di ispirazione. Eppure, come confermano i brevetti conservati dall’Archivio centrale dello Stato, le sue creazioni sono un condensato di innovazioni e non solo per la sua capacità di reinterpretare il passato in chiave moderna, ma soprattutto perché aprono una breccia nel rapporto fra moda e industria, e si lasciano alle spalle il tradizionale approccio alla realizzazione degli abiti. Mentre negli atelier era prassi diffusa partire dai modelli per poi selezionare i tessuti con cui realizzarli, il punto di partenza di Pucci nella creazione delle sue collezioni – conservate nell’archivio storico della maison – è l’effetto grafico della stampa e la sua resa nei modelli.

Per approfondire: Dossier

Fonti archivistiche e oggetti digitali