Brin Irene (Maria Vittoria Rossi)

Irene Brin
1911 - 1969

Irene Brin, all’anagrafe Maria Vittoria Rossi, nasce a Roma il 14 giugno 1911. Scrittrice e giornalista di moda, sposa nel 1937 Gaspero Del Corso (Asmara, 24 settembre 1911 - Roma, 29 settembre 1997) e insieme a lui apre a Roma, nel 1946, la Galleria L’Obelisco come euforica risposta alla liberazione dalla guerra. L’Obelisco ha il merito di essere la prima galleria, nella Roma del Secondo dopoguerra, a rianimare le attività culturali della città. L’inaugurazione ha luogo alle ore 18.00 del 23 novembre del 1946 con una mostra dedicata a Giorgio Morandi. È solo l’inizio della lunga lista di esposizioni ed eventi culturali che caratterizzeranno l’operato dei Del Corso: da una parte rivelano una attitudine cosmopolita e la tendenza ad importare nella capitale italiana i grandi artisti stranieri, tenuti sempre alla larga negli anni del Fascismo; dall’altra, invece, appaiono come i nuovi promotori degli artisti italiani all’estero. Il 2 giugno del 1955 le viene conferita l’onorificenza di Cavaliere ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, come riconoscimento della intensa attività svolta come giornalista in Italia e all’estero per lo sviluppo e l’affermazione della moda italiana nel mondo. I libri pubblicati dalla Brin sono: Usi e costumi, 1920-1940 e Le Visite nel 1944, I segreti del Successo nel 1954 e Il Galateo (con lo pseudonimo Contessa Clara) nel 1959. Muore a Sasso di Bordighera (IM) il 31 maggio del 1969.

Fonti archivistiche e oggetti digitali